Rally Italia Sardegna 2017


Il campionato mondiale Rally arriva in Italia

Dall’8 all’11 giugno torna il Rally Italia Sardegna, la tappa italiana del campionato mondiale Rally, che vedrà aggiornato il suo percorso anche in questa 14esima edizione. La gara è organizzata dall’Automobil Club d’Italia con la collaborazione della Regione Sardegna e coinvolgerà il nord dell’Isola attraversando le province di Sassari e Olbia-Tempio. Questa settima tappa del campionato del mondo rally è articolata su 19 prove speciali e 312 km cronometrati. Tiziano Siviero, ex copilota veneto, è tra i disegnatori del percorso e spiega come la scelta di confermare la conformazione più omogenea dello scorso anno derivi dall’approvazione sia del pubblico che dei piloti più esigenti. Si è anche deciso di riproporre l’Ittiri Arena show, una prova ricavata all’interno di una pista abbandonata di motocross e autocross. Sarà ancora Alghero, la perla della riviera del Corallo, ad ospitare il quartier generale, il parco assistenza e la sala stampa della manifestazione il cui via sarà dato con lo shakedown in programma alle ore 8 di giovedì 8 giugno. GazeboFlash sarà presente come sponsor dell’evento.

PROGRAMMA:

                                                                                                                                                                                                                                          Giovedì 8 giugno: alle ore 18 ci sarà la “Ittiri Arena Show”, la super speciale di 2 km con la quale inizierà la corsa. I partecipanti poi si trasferiranno ad Olbia al parco chiuso situato al molo Brin.

Venerdì 9 giugno: Prima tappa. 8 prove da disputarsi per un totale di 125.46 km cronometrati. C’è il grande ritorno di Terranova e Monte Olbia, due classici e capisaldi della gara; si prosegue con la speciale di Tula, prova che può fare la differenza con i suoi cambi di ritmo in appena 15 km. Si termina con il crono di Tergu-Osilo un classico del rally in Sardegna.

Sabato 10 giugno: Seconda tappa. La tappa più lunga e dura della gara. Come afferma Tiziano Siviero, sarà una giornata selettiva e la più lunga per i 143 km cronometrati. I crono in programma saranno quelli di Coiluna-Loelle, Monti di Alà e Monte Lerno. Queste ultime due speciali sono separate da un centinaio di metri, in pratica è come se fossero un’unica prova di 58 km. La scelta di non fare un’unica speciale, deriva dal fatto di non sminuire la lunghezza e la durezza del rally in caso di problemi sulla strada.

Domenica 11 giugno: Tappa finale. 42.04 km cronometrati composti da 4 speciali. Ci saranno due passaggi sul crono stavolta accorciato a 6.96 km di Sassari-Argentiera e due in quella ormai classica di Cala Flumini da 14.06 km. La prova dell’Argentiera si svolge nella zona di Palmadula dove attraversa una miniera dismessa di piombo argentifero e passa in alcuni punti a ridosso del mare offrendo degli scenari incantevoli.

La tappa decisiva sarà anche per quest’anno la seconda, ovvero tutto il comprensorio di Monte Lerno dove si disputano le tre prove di quella giornata. Un classico di questo rally dove i migliori sono sempre riusciti ad imporre la loro legge.

programma-rally-italia-sardegna-2017

Sono 55 gli equipaggi iscritti a quest’edizione del Rally Italia Sardegna 2017, settima prova del mondiale valida anche per il Wrc2, il Wrc3 e il mondiale Junior. Saranno 22 le nazionalità rappresentate e ben 18 i piloti italiani in gara.  Non ci resta che assistere allo spettacolo!