Più sicuri in pista, GazeboFlash partner della “Clinica Mobile”


Più sicuri in pista, GazeboFlash partner della “Clinica Mobile”

Sempre in pista in soccorso dei piloti infortunati. Sta per spegnere le sue prime 40 candeline la “Clinica Mobile”, una struttura unica e itinerante da anni al servizio dei motociclisti. Ideata nel 1976 e divenuta operativa nel 1977 su iniziativa del dottor Claudio Marcello Costa, figlio di un organizzatore di gare, la clinica è ormai diventata un importante strumento di primo intervento durante le gare motociclistiche, in Italia e in Europa. È possibile vedere il suo camion nei circuiti di ogni Gran Premio dove uno specializzato staff di professionisti è pronto ad assistere e aiutare i piloti infortunati. In ogni stagione, infatti, il numero di incidenti durante le prove e le gare è purtroppo sempre molto alto, diventa quindi di vitale importanza assicurare una forma di assistenza medica durante gli eventi motociclistici. Ed è proprio questo l’obiettivo della Clinica: essere vicino ai campioni nei momenti più difficili.

Un’intuizione, quella avuta dal dottor Costa, che ancora oggi si dimostra vincente. Certo, con gli anni i circuiti si sono dotati dei loro centri medici e il ruolo della Clinica Mobile è cambiato. Adesso si occupa di terapia del dolore, consulenza ortopedica, diagnostica per immagini, fisioterapia, nonché assistenza medica generica. A ogni gara sono presenti dottori specialisti nella gestione dei traumi, fisioterapisti e tecnici radiologi.  Si tratta di un ospedale viaggiante ospitato all’interno di un camion specificamente equipaggiato con presidi medici all’avanguardia, e rappresenta la struttura sanitaria di riferimento nel mondo delle gare motociclistiche.

Clinica mobile Superbike Motogp

In questa speciale Clinica si cura il corpo, ma anche l’anima. L’importanza di una parola, una carezza, un gesto, per molti sportivi è fondamentale per dargli motivazione e fargli capire che si è vicino a loro, soprattutto nei momenti faticosi. È questo ciò che il team del dottor Costa, prima, e del dottor Zasa che ne ha raccolto l’eredità, vuole trasmettere: non solo un centro medico per il trattamento di condizioni sanitarie acute, ma anche il posto dove i piloti si rilassano dopo dure sessioni di prove libere, o recuperano da infortuni precedenti. Il legame tra i piloti e la Clinica Mobile è unico, dal momento che la struttura rappresenta una sorta di seconda casa, un ambiente familiare dove sentirsi protetti.

Riconosciuto dalla Federazione Internazionale Motociclistica, il centro medico itinerante del Motomondiale e del campionato di Superbike vanta moltissimi e prestigiosi partner.

GazeboFlash è orgogliosa di farne parte e di essere all’interno di un’equipe unica che da anni sostiene e soccorre i piloti sulle piste. Perché insieme si vince, sempre.